La Rocca

La Casa di Babbo Natale è situata al piano terra della Rocca di Riva del Garda, antico castello circondato dalle acque del lago, oggi sede del MAG – Museo Alto Garda.

La sua costruzione si fa risalire all’accordo stipulato nel 1124 fra il principe vescovo Altemanno di Trento ed i cittadini rivani, ma subì nel tempo continui lavori di ristrutturazione legati alla storia della città.

Deve il suo aspetto attuale all’intervento degli Scaligeri che, verso la metà del Trecento, la trasformarono in un complesso fortificato quadrilatero circondato dalle acque, organizzato attorno a una corte e attestato su tre torri di media altezza e su un mastio più alto.

La Rocca passò col tempo sotto il controllo dei veneti, subì saccheggi, tornò sotto la giurisdizione del principato vescovile tridentino, fu presidio militare e ecclesiastico.

Fu nell’Ottocento che subì le modifiche strutturali più sostanziali, quando, con l’affermarsi della presenza austro-ungarica, entrò nei progetti di sistemazione organica e presidio dei territori a sud della Alpi: fra il 1850 e il 1852 venne adattata a caserma e a stabilimento militare con attorno le strutture di un arsenale marittimo.

Gli eventi bellici del Novecento non incisero radicalmente sull’impianto che si conservò nella forma attuale, salvo l’ampio muro perimetrale esterno al canale che, profondamente danneggiato, fu abbattuto alla conclusione del primo conflitto mondiale.