Il Vivaio

vivaioQuanti abeti ci sono in questo grande vivaio,
prova a contarli, saranno un centinaio?
Ce n’è di tutte le specie e varietà,
ma non ne ricordo nemmeno la metà…
Tutti conosciamo l’
Abete Originale,
ne vediamo un sacco ogni Natale.
Assomiglia forse all’
Abete Verdeverde,
quello che col tempo il colore mai non perde,
rimane sempre bello anche dopo tanti anni,
senza che di cure o di attenzioni ti affanni.
L’
Abete delle Nevi è per pigri e sfaticati:
cresce tutto bianco, coi rami già innevati.
Invece quello alto, con gli aghi un po’ d’argento
è l’
Abete più elegante, si chiama Maicontento:
gli piace farsi ornare di palline tutte d’oro,
ma non si accontenta mai, anche se è un capolavoro!
L’
Abete Patchwork somiglia un poco a tutti,
nessuno potrà dire che i suoi rami sono brutti.
Per scegliere gli addobbi puoi andare a caso
palline, lucette o nastrini di raso.
Ognuno ha la sua storia, e se la conosci bene,
saprai ad ogni abete quale addobbo conviene.
Qualcuno sembra nato apposte per le luci,
qualcuno per quei fiocchi che col filo cuci,
altri per le bocce di vetro di Murano,
altri per i biscotti dai bimbi fatti a mano.
Ma poi non è importante come gli addobbi sono fuori,
ma come sei tu dentro quando lo decori,
se lo fai per portar gioia e donare l’allegria
ogni boccia o fiocco è il migliore che ci sia!